Rendimento Fotovoltaico: cosa incide maggiormente

Il rendimento dell’impianto fotovoltaico dipende da diversi fattori, e esprime la capacità dell’impianto stesso di offrire una determinata performance attraverso l’energia prodotta effettivamente rispetto a quella nominale. Quindi attraverso il rendimento fotovoltaico si può vedere se la soluzione che è stata individuata per un impianto fotovoltaico risponde effettivamente alle effettive esigenze energetiche a cui deve sopperire. Ovviamente questi calcoli dovrebbero essere fatti a priori su carta, attraverso criteri di simulazione, al fine di acquistare esclusivamente la soluzione migliore.

 

Rendimento fotovoltaico: i fattori che incidono maggiormente

Sul rendimento dell’impianto fotovoltaico un grande impatto è dato dalle condizioni climatiche (ad esempio i pannelli tradizionali offrono le migliori prestazioni ad una temperatura ambientale di 25°, ma i pannelli di ultima generazione sono condizionati dalla concentrazione della luminosità). Inoltre fattori molto importanti sono l’orientamento e l’esposizione (ovvero la completa assenza di ombreggiature). Poi va considerata l’inclinazione (più è puro il silicio che costituisce le celle fotovoltaiche e meno sono tollerare inclinazioni che si allontanano dall’inclinazione ottimale che è di 30°). Ed ovviamente la tecnologia (ovvero il materiale utilizzato e i principi attraverso i quali avviene il processo ‘fotovoltaico’).

 

Rendimento fotovoltaico: esempio di rendimento inteso come ritorno economico dovuto agli incentivi

Facciamo un esempio su un impianto tipo, per la produzione di energia ad uso domestico, di 3 kw, secondo le tabelle degli incentivi che vengono pagati dal Gse, e comparando l’ammontare annuo degli incentivi pagati allo stesso impianto installato nel Nord e nel Sud dell’Italia. A parità di altre condizioni, lo stesso impianto al Nord potrebbe arrivare a produrre 3500 Kw, mentre al Sud circa 4500 Kw. Per cui risulta evidente che il rendimento di un impianto fotovoltaico al Sud è maggiore rispetto allo stesso impianto (e stessa potenza installata) al Nord. Per semplicità supponiamo che l’importo dell’incentivo sia di 0,40 per Kw, moltiplicandolo per l’energia prodotta annualmente, nel caso dell’impianto fotovoltaico al Sud avremmo 1800 euro annui (a titolo esemplificativo anche perché il sistema degli incentivi prevede una graduale riduzione nell’arco del tempo), mentre al Nord sarebbe pari a 1400 euro annui.