Pannelli solari fotovoltaici: silicio amorfo, poli o monocristallino?

Per valutare il rapporto qualità/prezzo dei pannelli solari fotovoltaici, è indispensabile conoscere la composizione delle celle fotovoltaiche, e di conseguenza dei moduli fotovoltaici. Questo soprattutto perché il materiale utilizzato per la produzione delle celle fotovoltaiche condiziona il loro rendimento e la loro efficienza, che si ripercuote, in maniera amplificata sui pannelli solari fotovoltaici stessi.

 

Pannelli solari fotovoltaici e celle fotovoltaiche al silicio

Per la produzione dei pannelli solari fotovoltaici vengono utilizzate principalmente celle fotovoltaiche costituite da silicio. Quelle più comuni sono composte da silicio monocristallino, silicio policristallino (queste due tipologie hanno la caratteristica di avere il silicio strutturato in reticolati tridimensionali di tipo regolare) e silicio amorfo (i reticoli formati dalle molecole del silicio sono casuali, ma questo permette di ottenere delle celle fotovoltaiche, e di conseguenza dei pannelli fotovoltaici, più sottili di circa 100 volte più sottili rispetto ai cristallini, e che possono essere utilizzati per creare moduli fotovoltaici flessibili).

 

Rendimento pannelli solari fotovoltaici con cella fotovoltaica a silicio cristallino

In generale inoltre i pannelli solari fotovoltaici costituiti da celle con silicio cristallino, sono dotati di maggiori rendimenti, e mediamente per ottenere una potenza installata capace di soddisfare il fabbisogno di una unità abitativa, pari quindi a 3Kw, sono sufficienti 20 mq se si tratta di silicio monocristallino, mentre per i pannelli con silicio policristallino (che presenta un minor grado di purezza, e una ridotta efficienza) servono mediamente 21 mq. Il minor grado di purezza del silicio policristallino comporta un minor costo, e quindi i pannelli fotovoltaici hanno prezzi più bassi (ma in parte questo aspetto viene compensato dalla necessità di installare un maggior numero di moduli fotovoltaici).

 

Rendimento pannelli solari fotovoltaici con cella fotovoltaica a silicio amorfo

I pannelli fotovoltaici composti da celle fotovoltaiche a base di silicio amorfo (il silicio viene vaporizzato su lastre di vetro o materiali adatti), hanno prezzi ancora più bassi, sempre per il discorso della purezza, ed ovviamente minori livelli di rendimento (in media rendono la metà dei pannelli solari fotovoltaici di tipo monocristallino). Il vantaggio di questi pannelli è legato alla minore sensibilità che presentano nei confronti di ombra, inclinazione del sole (che cambia nel corso dell’anno la propria posizione) e condizioni climatiche estreme.