Fotovoltaico Schuco: innovazione ed attenzione all’ambiente

Schuco fotovoltaico o solare, non fa differenza visto che questa azienda è leader mondiale nello sfruttamento dell’energia solare in ogni sua forma. Ramo portante della Schuco International, la Schuco Fotovoltaico è presente con i propri impianti, sia a livello residenziale che commerciale, in oltre 70 paesi del mondo. L’azienda tedesca si occupa della produzione di impianti solari completi, sia di tipo fotovoltaico che termico, impianti in cui tutti i componenti sono originali e certificati Schuco, garantiti per ottenere la massima qualità del prodotto finale.

 

Schuco fotovoltaico: caratteristiche e tipologie:

La ditta tedesca produce varie tipologie di moduli fotovoltaici tradizionali: pannelli fotovoltaici monocristallini (con un’efficienza che arriva fino al 14,5%), policristallini ( con una resa del 13%).ed i nuovi moduli a film sottile caratterizzati da uno strato sottile di silicio amorfo per i quali viene usata una percentuale molto bassa di silicio rendendoli economici, sottili, anche se con una minore efficienza e rendimento, ma allo stesso tempo meno sensibili a temperature o stati di esposizione non ideale.

 

Schuco fotovoltaico: grande attenzione all’impatto ambientale

La Schuco si è impegnata soprattutto sulla realizzazione di impianti fotovoltaici caratterizzati da elevata integrazione e ridotto impatto visivo e ambientale, anche se alcune scelte hanno dovuto sacrificare livelli più alti di rendimento. Sulla stessa linea la scelta di utilizzare materiali per il 95% riciclabili, facendoli rientrare tra i più ecologici in assoluto. Un ulteriore aspetto di pregio è rappresentato dalla grande attenzione posta sulla garanzia e sulle tutele che ciò comporta, e agli accordi stretti con la finanziaria Prestitempo al fine di agevolare le pratiche di finanziamento, per riuscire ad installare il proprio impianto fotovoltaico (caratterizzato da attacchi semplici, il che permette di completare tutte le operazioni nel giro di pochi giorni, senza la necessità di interventi invasivi)